La lunga storia dei Knit & Purl…

Questa è una lunga lunga storia di diritto e rovescio, knit and purl….

Avevo già provato l’anno scorso a fare degli scaldamani, fallendo miseramente…

Ma quest’anno, con l’esperienza, la saggezza, e blablabla via dicendo  ci sono riuscita (cerco di darmi un tono, ih ih)!!!

Aaah, che soddisfazione!!

Vabbè, la smetto con le stupidaggini e vi spiego:

Il pattern l’ho preso da questo libro in francese.

Ovviamente il primo guanto l’ho sbagliato.. Non parlo di quello dell’anno scorso, ho sbagliato anche quest’anno!

Il libro dice di usare la lana per ferri da 3.5 a 4. Io avevo una matassina senza targhetta e pensavo fosse troppo sottile, perciò l’ho lavorata in doppio. (Poi l’ho trovata l’etichetta, appena finito il guanto….)

Risultato:

Troooppo massiccio, praticamente un’ingessatura. Sta su da solo in verticale…

Quindi ho riprovato con la lana che avevo in casa, da 3 3.5.

Sono tutti giri di 2 punti diritto e 2 rovescio, lavorazione coste 2/2, con il telaio più piccolo da 24 pegs:

Il risultato stavolta mi è piaciuto, ma il guanto è rimasto da solo perché ne ho fatto un altro paio, su esplicita richiesta del mio ragazzo. In verità, prima ho fatto questo:La lana non mi è bastata per un altro guanto, perciò ho fatto questi:Poi ne ho fatto un altro paio per  Lo’:

Queste ultime due coppie di scaldamani, rispetto al progetto originale, sono più corte lungo il polso. Gli scaldamani del libro coprono più della metà del braccio, arrivando vicino al gomito. Per i primi due ho seguito il pattern, per gli altri ho diminuito i giri per ottenere un modello più maschile. Ho anche aumentato i giri rispetto all’originale al termine, per avvicinarmi di più alla base delle dita (potete confrontare le ultime due foto per capire meglio).

Il primo che ho fatto per me, l’ho allungato ancora di più verso le dita..insomma si può giocare sulle lunghezze e provare, finché si ha pazienza, per ottenere il risultato che ci piace di più.

Adesso sarebbe ora di terminarne un paio per me, ma devo prendere una pausa dagli innumerevoli ” diritto diritto, rovescio rovescio” che mi sono detta in questi giorni..Ci sarà un modo meno sclerotico per non perdere il filo del lavoro??? 

Morale della favola: sono più pasticciona di quello che pensavo e questi guanti sono più facili del previsto!!

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.