In principio era il tricotin…

Non paga del mio tricotin casalingo, sono passata all’evoluzione della specie: il knitting loom, Knifty Knitter o tricotin geant. Magari avrà anche altri nomi, chissà..!!

Se il tricotin permette di fare solo tubetti di lana, con i knitting looms si può andare avanti e fare anche cappelli, guanti, calzini, ecc.

Il mio passo in avanti è stato lui:

Fatto con il rotolo della pellicola. Quelli delle confezioni grandi per intenderci, che si trovano negli ipermercati. Ho “inciso” le puntine da disegno per facilitare la lavorazione, come in quelli originali! Effettivamente così la lana si tira via con più facilità.

Poi il mio spirito da Wile il coyote mi ha suggerito di provare ancora e spingermi oltre.

Questo è costruito con del semplice cartone e degli stuzzicadenti, ma svolge perfettamente il suo compito.

Sono riuscita a dare un senso al tubone che ne è venuto fuori: ho fatto un elastico per capelli cucendo l’estremità attorno ad un elastico.

Infine ho esagerato e ne ho fatto un altro ancora più grande…!

Tadaà, ecco il mio set casalingo:

Per quello più grande ho già grandi progetti! 😀

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a In principio era il tricotin…

  1. Pingback: Come fare un tricotin manuale · Pane, Amore e Creatività

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.